as slow as possible

balla con me, amore mio, balla con me. il peso va spostato il più lentamente possibile da un piede all’altro, così ci hanno detto, brava, altrimenti si rischia di cadere, dicono, è molto più difficile mantenere l’equilibrio muovendosi lentamente, l’avresti mai detto? eppure sotto lo vedo, l’abisso sotto ai nostri piedi che voracemente si allarga, basta un attimo e ti sbilanci, mi raccomando, amore mio, tieniti forte, non affrettare il passo, già lo sento che andiamo fuori ritmo, bisogna mantenere la calma, guarda, proprio così, in bilico, mi raccomando non guardare giù, altrimenti chi lo spiega ai nostri cari che fu un ballo lento a inghiottirci?

Eda Özbakay

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s